Comunicato Stampa n.3-13 – PCCI

Tuesday, 18 June 2013

Porsche Carrera Cup Italia – Week-end sfortunato per la Ebimotors

Il secondo appuntamento del monomarca riservato alla 911 GT3 Cup ha regalato due gare ricche di colpi di scena e di spettacolo al Red Bull Ring.

Cermenate (Como). Round 3. Quattordici piloti in nemmeno di un secondo nella qualifica PQ1: questo dato testimonia in modo eloquente quale sia l’equilibrio che regna quest’anno nella Carrera Cup Italia. Nicola Benucci (Ebimotors) l’ha capito sulla sua pelle: il modenese, infatti, aveva rinunciato a tornare in pista negli ultimi minuti del turno convinto che il tempo ottenuto bastasse per accedere comodamente alla PQ2. E, invece, si è ritrovato fuori dalla top eight, scavalcato nel finale da un manipolo di avversari che lo hanno scalzato dal quinto al nono posto: “Abbiamo fatto un errore di valutazione – racconta Nicola – volevo risparmiare un treno di gomme nuove per la PQ2. Sfrutterò le coperture fresche in Round 3: sono molto fiducioso per la gara…”. La seconda fila della griglia di partenza vede Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano) – 1’34.649 in quarta posizione seguito da Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) – 1’34.866 in quinta. In nona posizione quindi Nicola Benucci (Ebimotors) con 1’35.190 e Davide Roda (Ebimotors) in undicesima con 1’35.496. Al verde del semaforo tutte le autovetture staccano molto vicine e purtroppo subito alla prima curva un incidente coinvolge il pilota della Michelin Cup De Amicis toccato dal compagno di squadra Cerqui.

Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano) è rammaricato. Non voleva urtare il compagno di squadra Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) alla staccata della prima curva, ma la toccata ha provocato il cappottamento della 911 GT3 Cup del pilota di Ortona (uscito incolume dall’incidente). “Avevo Liberati davanti – racconta Alberto – e alla prima curva non ho voluto azzardare la staccata all’interno e mi sono riaccodato a lui quando mi sono trovato De Amicis all’esterno. Il mio compagno era partito meglio. Ho spizzicato il cordolo e sono finito addosso a lui, purtroppo non c’era spazio per entrambe le vetture e siamo arrivati al contatto. Quando ho visto che ha iniziato a capottare mi sono preoccupato. Per fortuna non si è fatto niente”.

Il pilota di punta dell’Ebimotors è stato poi penalizzato di sei posizioni nella griglia di Gara 2 dopo la decisione del collegio dei commissari sportivi che lo ha ritenuto colpevole dell’incidente. Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) è uscito incolume dal brutto cappottamento alla prima curva con la 911 GT3 Cup. “Sono partito meglio di Alberto – ammette De Amicis – e mi sono trovato all’esterno alla prima curva al suo fianco. Gli ho lasciato lo spazio di una macchina all’interno, ma volevo voltare in sicurezza proprio per evitare guai alla prima staccata. Non lo avrei certo ostacolato nel successivo rettilineo, visto che siamo compagni di squadra e siamo in lotta in due classi diverse”. L’ortonese ha mantenuto i nervi saldi: “Quando ho iniziato a volare non mi sono preoccupato: so che le Porsche sono macchine molto robuste”.

Cerqui a fine gara non è riuscito a raggiungere il podio ma ha mantenuto la quarta posizione limitando i danni.

Round 4. Per fermare Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) non basta un incidente come quello avvenuto in Round 3. Il team Ebimotors non si è perso d’animo e gli uomini di Enrico Borghi hanno cominciato a raddrizzare la scocca che aveva segni visibili sul tetto. La 911 GT3 Cup numero 84 è così regolarmente partita in Gara 2, nonostante in ultima posizione in griglia, a dimostrazione ulteriore della robustezza delle Porsche, vetture che confermano l’altissimo livello raggiunto nella sicurezza. La griglia di partenza vede Davide Roda (Ebimotors) in undicesima posizione dietro a Nicola Benucci (Ebimotors) in decima e al compagno Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano) penalizzato di sei posizioni per la toccata in Gara 1. Anche Gara 2 è piena di emozioni in un circuito che difficilmente permette sorpassi e invece molto facilmente errori. Nicola Benucci (Ebimotors) partito benissimo riceve una dura toccata da un avversario che lo ha portato a un testa coda, non si è scoraggiato e ha provato fino all’ultimo la rimonta. Sfortunato davvero il pilota modenese. Alberto Cerqui (Ebimotors – Centri Porsche Milano) nonostante la penalizzazione è protagonista di una bella rimonta che sorpasso dopo sorpasso riesce a risalire fino ad un ottimo quarto posto finale. Davide Roda (Ebimotors) dopo una ottima performance riesce a concludere la gara in ottava posizione e a conquistare così il terzo gradino del podio della Michelin Cup. Bravissimo anche il pilota Alberto De Amicis (Ebimotors – Centri Porsche Milano) che non si è fatto scoraggiare dall’incidente e ha concluso in undicesima posizione dopo una rimonta di ben sette posizioni. Nonostante gli sfortunati avvenimenti Alberto De Amicis riesce comunque a mantenere la sua leadership nel Trofeo riservato ai gentleman.

Il prossimo appuntamento sarà in programma al Mugello Circuit il 6 e 7 luglio; sarà anche l’occasione per celebrare i 50 anni della 911 con la tappa del Italian Tour in collaborazione con la Carrera Cup Francia. Gli appassionati che vorranno rivivere la competizione potranno vedere il video on demand sul sito www.carreracupitalia.it e da www.motormedia.tv . Gli highlights della gara saranno visibili con l’applicazione iPad di Autosprint, mentre per analisi, commenti e retroscena al Pit live su www.omnicorse.it . Su Twitter è autoappassionati.it a coinvolgere con l’account @auto_app con l’hastag #CarreraCup_IT utilizzato anche da Ebimotors per seguire in live tutti gli avvenimenti sulla nostra pagina ufficiale.

Le Classifiche

Assoluta: 1. Giraudi punti 49; 2. Fulgenzi 44; 3. Cerqui 43; 4. Liberati-Chatin 32; 6. De Amicis 14; 7. Scanzi-Proietti 9; 9. Gaidai-Bignotti 8; 11. De Giacomi-Cicognani 7; 13. Granzotto 3; 14. Roda 2; 15. Benucci 1.

Michelin Cup: 1. De Amicis punti 21; 2. Proietti 19; 3. Scanzi 18; 4. Bignotti 14; 5. De Giacomi 12; 6. Roda 10; 7. Benucci-Granzotto-Negra 3; Bagnasco 1.

Team: 1. Antonelli Motorsport punti 47; 2. Ebimotors 43; 3. Heaven Motorsport- Tsunami RT 40; 5. Erre Esse – Antonelli Motorsport 34; 6. Krypton Racing 16; 7. Mik Events 15; 8. GDL Racing by Centro Porsche Padova13; 9. Kinetic Racing 8.